Run & Gun

KONAMI RUN & GUN – B-Ball Show Time

18003701 18022801

9 Aprile 2016: presso il nostro magazzino, è iniziato il lavoro di restauro del cabinato originale Konami Run & Gun – B-Ball Show Time.

Specifiche del gioco:

Anno di produzione: 1993

Produttore: Konami

Hardware:

CPU: 1 Motorola 68000 16 mhz

CPU: 1 Zilog Z80 10 mhz

Suono: 2 K054539 a 48 Khz

Risoluzione: 2 monitor 416 x 224 60 Hz

Classe di conversione: JAMMA

Versione: 10.4

Nr. Giocatori: da 1 fino ad un massimo di 4.

Storia del gioco:

E’ un titolo edito nel 1993 dalla giapponese Konami. Il gioco uscì in commercio nell’anno in cui la concorrente Midway pubblicò NBA-Jam, il proprio titolo sulla pallacanestro. Seppure il realismo di Run & Gun fosse maggiore di quello del suo diretto avversario, nonché di molti altri, alla fine non riscosse il successo meritato a causa della minore spettacolarità della sua grafica.

Ritrovamento:

Il cabinato presente nella nostra collezione è stato il frutto di uno scambio materiale tra appassionati avvenuto nel 2015.

Il restauro:

Le condizioni in cui versava il cabinato prima del lavoro di restauro non erano disastrose e al tempo stesso neanche molto buone. Ai lati erano presenti numerose botte, graffi e pure una parte del legno spezzata e staccata. Altri fattori causa del suo deterioramento sono stati l’incuria e l’esposizione in ambiente esterno, che hanno fatto si che con il tempo si sia accumulata sporcizia di tutti i generi. Per ragioni etiche evitiamo di precisare quali fossero stati alcuni di questi generi :-).

I control panels presentavano graffi sugli adesivi, tanto che il lavoro di restauro ha visto obbligatoriamente la loro disinstallazione e conseguente levigatura per permetterci di provvedere, nei prossimi giorni, alla sostituzione degli adesivi rovinati con dei nuovi.

Il mobile in trucciolato è costituito da due cabinati uniti lateralmente, ma solo dietro ad uno dei due marquee vi era il relativo kit neon installato, quindi abbiamo provveduto all’installazione di un secondo kit dietro al marquee che ne era privo. Pure il cablaggio delle casse acustiche è stato rifatto in modo da rendere il lavoro di montaggio e smontaggio dei due marquee molto più semplice per future ed ipotetiche necessità.

Le fiancate rosse e blu del mobile sono state carteggiate, pulite, stuccate e ricomposte nei punti rotti. Il tutto in previsione del lavoro di ricolorazione ed apposizione degli adesivi che verrà effettuato nei prossimi giorni.

Durante la fase di spostamento post carteggiatura e pre colorazione della fiancata rossa siamo stati improvvisamente abbandonati da due delle ruote che erano state posizionate sotto il mobile. Il peso eccessivo ha causato il cedimento strutturale di questi due pezzi, che sono stati prontamente sostituiti da tre nuove unità, una delle quali posizionata in un punto dove prima non c’era nulla.

In seguito abbiamo deciso di scollegare la scheda logica del gioco per provvedere alla pulizia di un angolo dove i componenti erano coperti da uno sporco misterioso, che poi, fortunatamente, si è rivelato solo superficiale. Durante la disinstallazione della scheda un’estremità del connettore Jamma si è spezzata e la cosa ci costringerà ad un paziente ed imminente lavoro di saldatura di un nuovo connettore (56 saldature).

La scheda del gioco risulta funzionare quasi perfettamente, si dovrà solamente indagare su di un problema di uscita video di uno dei due monitor. Probabilmente la soluzione sarà quella di sostituirla temporaneamente con una delle copie in nostro possesso fintanto che il problema non sarà capito e corrretto.

Di seguito le foto scattate durante la fase di lavorazione, così come si è svolta fino alla giornata di ieri. Aggiorneremo questa pagina man mano che procederemo con i lavori nei prossimi giorni.

12986492_10154052028137645_604570299_o
Il cabinato visto da di fronte prima dell’inizio del lavoro di restauro. La foto non rende molto bene l’idea di come erano le sue condizioni. A vederlo qui sembrerebbe sia stato perfetto, ma le prossime fotografie vi faranno notare invece i particolari dei danni subiti nel tempo.
12988132_10154052024252645_2059765079_n
Il cabinato prima dell’inizio del lavoro di restauro. Come potete vedere le condizioni non erano pessime, ma nemmeno buone.
Retrocampus Run & Gun 09_04_2016 001
Uno dei due Marquee pochi secondi prima della sua disinstallazione. Al suo interno è stato installato un kit neon mancante.
Retrocampus Run & Gun 09_04_2016 006
Apertura del Marquee per l’installazione del kit neon
Retrocampus Run & Gun 09_04_2016 009
Kit Neon installato e marquee riposto nella sua locazione.
12980811_10154052025157645_263972332_o
Come prima cosa sono stati stuccati tutti graffi.

12959412_10154052025227645_1536919935_o

12966826_10154052027737645_1811855023_n
Anche i control panel non versavano in perfette condizioni.

 

12969240_10154052027612645_1248348364_n
Anche i control panel non versavano in perfette condizioni.
12970229_10154052025077645_317796720_o
Gli adesivi rovinati attaccati sui control panel vengono accuratamente rimossi.
Retrocampus Run & Gun 09_04_2016 011
Il mobile è pronto per la ricoloratura del lato carteggiato.
Retrocampus Run & Gun 09_04_2016 012
La scheda logica viene controllata. Non ci si fida ad accenderla a causa dello sporco desposto sul lato in alto a destra. Si teme possa produrre dei cortocircuiti. Meglio pulire…
Retrocampus Run & Gun 09_04_2016 013
Primo piano dello sporco. Fortunatamente era solo superficiale.

 

 

 

13035425_10154068584022645_255104590_o
Il retro del cabinato è stato stuccato, riparato e ri dipinto
13009729_10154068583722645_704667944_o
Il retro del cabinato è stato stuccato, riparato e ri dipinto
12999666_10154068584037645_35442343_o
Il control panel di destra è stato re installato. Prossimo passo: reinstallare i comandi e applicare l’adesivo.
12999688_10154068583332645_501013601_o
Smontaggio delle gettoniere
12991977_10154068583642645_1645854310_o
Smontaggio delle gettoniere
12991960_10154068583397645_582074006_o
Smontaggio delle gettoniere
12986651_10154068584202645_1921892830_o
Smontaggio delle gettoniere
12991825_10154068583747645_517347957_o
Smontaggio delle gettoniere
Durante la fase di test e del restauro ci siamo resi conto che un tasto del terzo giocatore non funzionava. Dopo esserci accertati che il tasto funziona e che non ci sono problemi di cablatura abbiamo trovato un TTL rotto sulla scheda. Per evitarne la dissaldatura e tutti i problemi che comporta è stata apportata una riparazione del tipo Piggy Drop. E' stato disattivato il TTL originale tramite rottura dei pin di alimentazione e massa e sono stati saldati sopra il TTL rotto uno zoccolo ed una copia del TTL nuovo.
Durante la fase di test e del restauro ci siamo resi conto che un tasto del terzo giocatore non funzionava. Dopo esserci accertati che il tasto funziona e che non ci sono problemi di cablatura abbiamo trovato un TTL rotto sulla scheda. Per evitarne la dissaldatura e tutti i problemi che comporta è stata apportata una riparazione del tipo Piggy Back. E’ stato disattivato il TTL originale tramite rottura dei pin di alimentazione e massa e sono stati saldati sopra il TTL rotto uno zoccolo ed una copia del TTL nuovo.

IMG_20160521_101954

Restauro completato: Run & Gun allo stand del Retrocampus Arcade al Model Expo 2016, Verona.

Di seguito il link ad manuale delle istruzioni: Run and Gun

 

 

2 thoughts on “Run & Gun

  • 24 Maggio 2016 at 0:48
    Permalink

    Oddio adoravo sia il primo che il secondo…quante partite, unico gioco ad attirrare anche sportivi del mio paese non proprio nerd come me!ricordo le sfide a riconoscere tutti i giocatori delle varie squadre.Quanto vorrei trovare nomi originali dei quintetti base!peccato su mame giri maluccio

  • 17 Luglio 2016 at 22:10
    Permalink

    Ciao Michele, scusa il ritarto alla tua risposta.
    In effetti ammetto che Run’n Gun è un cabinato che desta un certo fascino.
    Io parlo dal punto di vista tecnico, perché non è uno dei titoli che personalmente mi hanno colpito maggiormente.
    Ciò non toglie che sia un gioco interessante, dall’hardware anche abbastanza evoluto per allora.
    Non ricordo di aver mai visto il 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *